Combattere il tuo colesterolo Alto

La dieta per colesterolo alto fondamentalmente nel trattamento dell’ipercolesterolemia, che si pone l’obbiettivo di ridurre gli elevati livelli di colesterolo pur garantendo un adeguato apporto con l’aiuto di un integratore.

[notify_box font_size=”13px” style=”green”]Nutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Coenzima Q10 energy Boost[/notify_box]

 

Per coloro che sono in sovrappeso, infatti, la “dieta per colesterolo alto”

Non significa riduzione drastica dei cibi, ma piuttosto una scelta oculata di alcuni alimenti.In linea di massima si può affermare che in una dieta di questo tipo i grassi non devono rappresentare più del 30% delle calorie totali.

In particolare, i grassi saturi devono costituire meno del 10% delle calorie totali e la quota di colesterolo non deve superare i 300 mg al giorno. 

Colesterolo Alto Che cosa significa in pratica

colesterolo altoIn tanto va detto che i grassi cosiddetti saturi, cioè quelli che favoriscono ,in particolare l’aumento del colesterolo LDL, sono di origine animale.

Per distinguere i grassi saturi da quelli insaturi si pensi solo al fatto che i primi sono solidi ( per esempio il burro), mentre gli insaturi sono fluidi (come gli oli).

I grassi insaturi, a loro volta, si ripartiscono in due sottogruppi: i monoinsaturi e i polinsaturi; i primi sono tipici dell’olio d’oliva e, anche se non abbassano il colesterolo LDL, offrono il vantaggio di fare aumentare quello HDL (colesterolo buono); i grassi polinsaturi sono invece presenti negli oli di semi e favoriscono la riduzione sia del colesterolo LDL sia, in minor misura, del colesterolo HDL.

In pratica, nella dieta sarà utile una miscela di queste due varietà di grassi insaturi, tralasciando quelli saturi. Non si pongono restrizioni, invece, per quel che riguarda la pasta, il pane e i farinacei: a meno che non si è in sovrappeso, questi alimenti possono essere tranquillamente inseriti nella dieta e nel caso della riduzione del peso inseriti in minore quantità, purchè si faccia attenzione al tipo di condimento che viene utilizzato.

Per ciò che consente la carne sarebbe raccomandato limitarne l’assunzione ad alcuni pasti settimanali, preferendo il pollame e il coniglio; per contro, il pesce andrebbe consumato 3-4 volte alla settimana: questo perchè esso è ricco di un particolare tipo di grasso insaturo (omega3) che, pur non modificando alcun effetto sui livelli di colesterolo, tende a favorire la riduzione dei trigliceridi e a migliorare la fluidità del sangue.

Un alimento da consumare con moderazione è il formaggio: il suo contenuto in grassi è, infatti, elevato e poichè la legislazione italiana consente di indicare come formaggi solo quelli che presentano concentrazione di grassi superiori a un certo limite, non esistono, in realtà, nel nostro paese, veri “formaggi magri”.

Ammessi sono, al contrario, lo yogurt magro e il latte scremato: anzi la loro presenza aiuta  a compensare il ridotto apporto di calcio conseguente alla minore quantità di latticini assunta.

Il consumo di modeste quantità di alcol, di zucchero e di caffè non influenza i livelli di colesterolo e quindi, in assenza di ulteriori problemi, non è necessario eliminare questi cibi dalla dieta.

Altre misure per ridurre il colesterolo sono la riduzione del peso corporeo nei soggetti obesi con l’aumento dell’attività fisica .

Entrambe queste misure non soltanto consentono di ottenere una diminuzione dei livelli di colesterolo LDL, ma promuovono altresì un aumento del colesterolo HDL, una riduzione dei trigliceridi, un calo dei valori pressori e un contenimento del rischio di diabete.

[video_left][video_frame]
[iframe url=”//www.youtube-nocookie.com/embed/11ONwS6GnV8?rel=0″ width=”572″ height=”312″]
[/video_frame]

[video_text]
[h5]INFARTO DEL MIOCARDIO[/h5]

 

Non significa riduzione drastica dei cibi, ma piuttosto una scelta oculata di alcuni alimenti.In linea di massima si può affermare che in una dieta di questo tipo i grassi non devono rappresentare più del 30% delle calorie totali.

In particolare, i grassi saturi devono costituire meno del 10% delle calorie totali e la quota di colesterolo non deve superare i 300 mg al giorno…

[/video_text][/video_left]

[notify_box font_size=”13px” style=”green”]Nutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Coenzima Q10 energy Boost[/notify_box]

 


Salute Equilibrio

Un caloroso saluto ho aperto questo Blog perchè mi piace parlare di Benessere e rimedi contro il colesterolo e obesità ma specialmente praticare una vita sana, equilibrata. Più che dirti chi sono mi piacerebbe coinvolgere anche te nel mio modo di vedere la vita sotto l’aspetto del l’alimentazione del vivere meglio e sano ma specialmente in salute con nutraceutici integratori naturali che aiutano a stare bene e a vivere in completa salute.La salute come semplice assenza di malattia è un concetto ampiamente superato. Eppure, quando non avvertiamo disturbi particolari, raramente ci occupiamo del nostro benessere. Sappiamo molto sulla prevenzione, e sugli integratori per dimagrire o gli integratori antiossidanti,ma difficilmente mettiamo in pratica tutte le buone abitudini che dovrebbero tenere lontano le malattie, farci vivere meglio e invecchiare bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Registrati Gratis e Acquista i nostri prodotti su Cherry Store 24 Ignora