Dieta antietà il segreto per prevenire l’invecchiamento

Dieta antietà: Con il passare degli anni i meccanismi di assimilazione e di smaltimento delle tossine rallentano.

 

 

Nutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Energy Boost - Noni Star - Liver King

Ecco perchè devi prestare particolarmente attenzione alla scelta dei cibi che possono aiutare a prevenire alcuni disturbi legati all’invecchiamento. 

Ridurre il colesterolo

Il colesterolo viene annotato tra i peggiori nemici per la tua salute in particolare al sistema cardiovascolare.

Come in molti altri casi,se fai una dieta antietà ben equilibrata e orientata a ridurre i radicali liberi può aiutare a prevenire i disturbi. E’ ormai accertato l’effetto protettivo sulle arterie di vino rosso, aglio crudo e olio extravergine di oliva, ma anche la riduzione al minimo dei grassi vegetali idrogenati.

Se poi alle sane abitudini alimentari associ l’attività fisica, otterrai risultati al lungo periodo e saranno migliori di quelli garantiti dai farmaci per l’ipercolesterolemia.

Prevenire il diabete 

Negli ultimi dieci anni si è assistito a una notevole diffusione del diabete, patologia strettamente legata al metabolismo degli zuccheri. Benchè oggi esistano farmaci che permettano di tenere sotto controllo gli effetti di queste malattie, la strada da percorrere passa inevitabilmente per una rieducazione dei comportamenti alimentari.

dieta anti etaLa prevenzione del diabete di tipo 2, quello che si manifesta normalmente in età avanzata a causa di uno squilibrio (di tipo diabetico) della tolleranza al glucosio, parte quindi dall’assunzione, ma non solo per gli anziani, di un equilibrato apporto di carboidrati e proteine che limitino l’effetto dell’ insulina.

Per scongiurare la comparsa del diabete puoi seguire pochi e semplici trucchi: mezz’ora al giorno di attività fisica morbida, maggiore consumo di fibre, lieve calo del peso e riduzione di grassi industriali nella dieta. 

Dieta antietà Colesterolo alto 

La guerra all’ osteoporosi si combatte soprattutto nel campo della prevenzione. Il problema della calcificazione può dipendere, anche nei giovani, da una scorretta alimentazione, da malattie e soprattutto dall’immobilità.

vemmaUna dieta ricca di frutta fresca, di ortaggi verdi a foglia larga e lievito di birra (ricchi di magnesio), e pesce e frutta fresca, di cereali integrali ( ricchi di vitamina E) e di olio di oliva crudo può fare la vera differenza.Anche i pesci di piccole dimensioni, mangiati interi con la lisca, offrono un buon apporto di calcio.

vemmaAlcuni cibi (come spinaci, cereali integrali e cioccolato), assunti assieme a prodotti contenente calcio, tendono a renderlo inutilizzabile per l’organismo: devi quindi assumerli di preferenza a una certa distanza l’uno dall’altra. 

vemmaRiduci il consumo di proteine animali aiuterai a combattere l’osteoporosi: sostituiscile con prodotti derivati dalla soia, che anno un effetto protettivo non solo sulla decalcificazione, ma anche nei confronti di patologie quali ipercolesterolemia, tumori, cardiopatie, diabete a patologie renali.

vemmaScegli anche un acqua minerale ( gassata o naturale) con un discreto contenuto di calcio (superiore ai 180-200 mg/l) e bevine ogni giorno almeno 2 litri consentirai di incrementare l’apporto di questo elemento.

 Gli integratori alimentari

Per la decalcificazione , ma anche a scopo preventivo, le integrazioni  possono rivelarsi di grande aiuto, soprattutto quando si tratta di favorire l’assorbimento di calcio da parte dell’ organismo.

E’ consigliabile che associ al calcio: zinco, rame, cromo, manganese, potassio, magnesio, ferro, boro, vitamina C e D – da unire durante la menopausa preferibilmente alle vitamine E E B6.Anche alcune piante officinali possono fornire il loro supporto:

 

Nutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Energy Boost - Noni Star - Liver King

Aggiungi un commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.