Camminare serve davvero a dimagrire la pancia?




Camminare può essere davvero d’aiuto per chi vuole dimagrire la pancia?

dimagrire la panciaNutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Cerotti detox Liver King - Guaina per dimagrire

 

 

Per alcune persone potrebbe sembrare ridicolo, addirittura offensivo per tutte le persone che invece sudano ore e ore in palestra e fanno diete strettissime.

La realtà è che camminare per dimagrire la pancia può essere decisamente una buona idea. Vediamo perchè. Innanzitutto una bella camminata, se fatta ad un passo abbastanza sostenuto (6-7km/h) e per un periodo di tempo di almeno 30-40 minuti può a tutti gli effetti considerarsi un’attività aerobica.

Le attività aerobiche sono fondamentali per chiunque voglie perdere peso e stare più in salute in generale. Se fatta per più volte a settimana, i risultati nel tempo possono essere eccezionali. Facendo giusto un esempio, supponiamo di farlo per tre volte a settimana e bruciare ogni volta 150 calorie.

Ogni settimana perciò sono 450 calorie bruciate. Ogni mese sono 1800 calorie smaltite. Se poi con la dieta riusciamo a togliere un pò di calorie il deficit può arrivare a 2500 calorie al mese o più.

Un risultato non da poco! Aumentando poi l’intensità o le volte a settimana i risultati possono accellerare notevolmente. Uno dei motivi per cui consiglio sempre di iniziare con la camminata come forma di dimagrimento è perchè può essere veramente fatta da tutti, a patto che non ci siano patologie che la precludano.

Se questo può essere il tuo caso o se credi possa esserlo, ti consiglio di consultare il tuo medico. Ti consiglio di farlo in ogni caso prima di iniziare qualsiasi attività motoria.Dimagrire la pancia

Se il medico da il nulla osta quindi si può partire. A seconda della tua attività sportiva precedente, del tempo trascorso dall’ultima volta che l’hai fatta, dal tuo stato di salute in generale e dalla tua volontà puoi iniziare con la camminata.

Una o due volte a settimana possono essere un ottimo inizio. Se vivi in una città con dei parchi o un bel centro storico, quale posto migliore per farlo? Se poi sei in compagnia, ancora meglio. Il tempo passerà più velocemente e otterrai i risultati più facilmente.

Un altro consiglio che do sempre a tutti è quello di procurarsi un cardiofrequenzimetro. Questo piccolo aggeggio, dal nome così strano, non è altro che un sensore che calcola le nostre pulsazioni cardiache e un orologio display che ce le fa vedere in tempo reale.

Perchè è utile, se non fondamentale? per il semplice motivo che così riusciamo a capire se il nostro allenamento è troppo lieve, e quindi dobbiamo accelerare leggermente la camminata per rendere il tutto più efficace, o se al contrario è troppo intenso e quindi dobbiamo rallentare onde evitare rischi per la salute.

Molte persone iniziano senza questo strumento e senza accorgersene possono mettere a rischio la salute. Non ne vale la pena. E’ meglio spendere qualche soldino ma essere sicuri che quello che si sta facendo è sicuro.

Informazioni sull’Autore

Ciao, mi chiamo Luca Grisendi e sono un personal trainer.

La salute è mobile

Subito dopo il fumo, la sedentarietà rappresenta il più importante fattore di rischio per la salute nei paesi industrializzati. L’attività fisica è dunque un’eccezionale alleato della medicina in termini di prevenzione di obesità, diabete, ipercolesterolemia e malattie metaboliche, cardiovascolari e tumorali. In questo ambito il Centro di medicina dello Sport di Ferrara rappresenta un esempio già molto avanzato. Di Ermanno Muolo….


dimagrire la panciaNutraceutico o Integratore alimentare naturale consigliato: Cerotti detox Liver King - Guaina per dimagrire




  Post Correlati

Aggiungi un commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.